• Via E. Amari, 11 - CCIAA - Palermo
  • info@confartigianatosicilia.it
  • +39 091 611 8915
  • +39 091 816 5703

di Redazione Sicilia Slittano gli interventi d´emergenza per l´autostrada A 19 interrotta a causa de cedimento del viadotto Himera dovuto alla frana di Caltavuturo

La protezione civile nazionale non ha ancora concluso la sua fase di verifica istruttoria condotta insieme alla protezione civile regionale ed il Consiglio dei Ministri, che avrebbe dovuto decretare venerdì scorso lo stato d´emergenza, non ha ancora messo la vicenda viabilità siciliana all´ordine del giorno

"Nessuna sorpresa, lo avevamo pure detto" Commenta sarcasticamente il M5S all´Ars che ha accolto la notizia dei primi intoppi per l´avvio dei lavori nella A19 con preoccupazione, ma senza nessuno stupore

"Non abbiamo mai creduto alla favola dei 90 giorni, ai soliti colpi di teatro per fare clamore e tenere tranquilla la gente - dice Giancarlo Cancelleri - ora vengono a galla le prime falle, le cifre che non coincidono, i tempi che si dilatano Per questo noi non stiamo con le mani in mano Abbiamo in agenda una serie di incontri con tecnici e professori universitari e presenteremo all´Anas una nostra proposta alternativa, ma concreta"

Ma c´è anche chi di interventi d´emergenza non vuol sentire parlare considerandoli uno spreco e preferisce che le cose restino così come sono pensando ad un intervento definitivo e ad una ´detassazione´ dei pedaggi fino al ripristino definitivo e non d´emergenza dell´autostrada

La polemica contro i lavori d´emergenza è già partita "Piuttosto che spendere soldi pubblici per realizzare una bretella provvisoria, che in futuro servirebbe a poco - dice Lentini di Sicilia Democratica - sarebbe opportuno provvedere subito a redigere un progetto per ripristinare nel più breve tempo possibile il ponte crollato sulla Palermo-Catania"

Mentre si dibatte, si discute, si polemizza,òla Sicilia resta spaccata a metà

Torna Indietro